Tecnologia a servizio dell’uomo e delle infrastrutture pubbliche

Tutte e tutti noi vorremmo sempre guidare su strade in perfette condizioni manutentive.
In tutta la provincia di Brescia, sono costantemente in atto piani di asfaltatura per rimediare a manti stradali discontinui. I benefici sono noti: una guida più sicura e più agevole.

È un business molto costoso, sia in termini di denaro, che di tempo e di persone.

Di questo lavoro, una delle fasi più lunghe e complesse è sicuramente quella di monitoraggio del manto stradale. In un Comune, per esempio, spetta all’Amministrazione garantire ai cittadini le condizioni per una circolazione stradale sicura ed efficiente e lo stato degli asfalti influisce sulla qualità della guida. Oggi, si ricorre ad un impiego di personale per valutare se il manto stradale sia o meno idoneo alla circolazione e non presenti tratti di grave discontinuità; questo, come tutti noi sappiamo, può richiedere giorni o settimane di valutazione.

Un’alternativa, in questo contesto, potrebbe essere quella offerta dal progetto Road Safety che consente di rilevare le condizioni del manto stradale, della segnaletica verticale e di altri elementi sfruttando i dati raccolti dalle scatole nere o dalle telecamere delle automobili dei cittadini o dagli autobus. Queste informazioni verranno elaborate automaticamente da un sistema che andrà a mappare le strade, individuando i punti di criticità e notificando al diretto interessato – ad esempio un Comune – la necessità di eventuali interventi.

Il primo beneficio è, quindi, una riduzione dei tempi e dei costi per la fase di monitoraggio iniziale. Le spese di una ricerca “a mano” sono radicalmente abbattute, perché viene fornita una visione in tempo reale della situazione delle strade di un certo Comune o di uno specifico tratto.

Inoltre, la piattaforma consente di valutare la diligenza dell’operato del soggetto che per ultimo ha eseguito l’asfaltatura, perché ci fornisce lo stato di “buona salute” del manto stradale, individuando gli asfalti non eseguiti a regola d’arte.

Il risparmio economico, quindi, si realizza su più fronti: riduzione di personale impiegato nella fase di ricerca dei danni, valutazione –anche economica – della qualità delle asfaltature eseguite e abbattimento dei risarcimenti pagati per i veicoli danneggiati dalle buche o dalle discontinuità del manto.

Questo è un altro esempio di impiego della tecnologia a servizio dell’uomo.

Articolo pubblicato nella rubrica digitaLegal del Bresciaoggi

Immagine di JoshuaWoroniecki, Pixabay