SPECIALE ECOBONUS

Il Superbonus è legge: mancano ancora decreti attuativi MiSE-MEF e la risoluzione dell’Agenzia delle Entrate.

Il D.L. 34/2020 (cd. decreto Rilancio) è stato convertito e con esso gli artt. 119 e 121 riguardanti gli incentivi fiscali per gli interventi di efficientamento energetico e antisismici.

Questo contributo non ha intenzione di concentrarsi sulle tipologie di intervento beneficiarie della detrazione fiscale, sui requisiti e sulle modalità di conversione dell’incentivo, ma vuole essere uno spunto di riflessione sulle criticità ad esso sottese e le sue possibili soluzioni.

Innanzitutto, la durata è troppo breve.
Sarà, infatti, possibile beneficiare della detrazione solo dall’1.07.2020 al 31.12.2021: in pratica, a partire da un periodo antecedente l’approvazione della legge di conversione e per i successivi diciassette mesi.
Questa brevità temporale può discriminare le realtà più complesse e strutturate, come ad esempio un condominio, che necessita di procedimenti di delibera/approvazione lunghi ed articolati.
Senza contare che siamo ancora in attesa dei decreti attuativi MiSE-MEF (che dovrebbero prevedere anche i massimali specifici di costo), i quali dovrebbero essere emanati entro 60 giorni dall’approvazione della legge di conversione, e della risoluzione dell’Agenzia delle Entrate sulla cessione del credito fiscale e sullo sconto in fattura (i mesi “utili”, quindi, vengono ulteriormente ridotti).

Ma ancora: la detrazione del 110%, che riguarda esclusivamente interventi di efficientamento energetico (cd. ecobonus) e anticismici (cd. sismabonus) si affianca, ma non si sostituisce, alle precedenti di ristrutturazione e risparmio energetico (per citarne alcuni: D.L. 63/2013, L. 220/2010 e L. 296/2006). Quindi, possiamo avere situazioni in cui coesistono diversi interventi con diverse aliquote di detrazione (110%, 85%, 50%, ecc). Estendere a tutti, indiscriminatamente, la medesima aliquota del 110% avrebbe contribuito a rendere più omogenea la famiglia dei recuperi fiscali e a rendere meno complessa l’applicazione concreta del superbonus.