Cookie 2021: la guida

Seconda parte

Clicca qui per leggere il primo articolo.

Se gestisci un blog o hai un sito internet per promuovere la tua attività – o sei intenzionato a realizzarne uno – è ora di mettere mano a banner e cookie policy, per adeguarli alle nuove linee guida recentemente emanate dal Garante Privacy.

Per comprendere la portata del provvedimento, sfruttiamo la regola delle wh-questions.

Partiamo dal perché delle nuove linee guida.
Queste ultime sono un aggiornamento delle precedenti, risalenti al 2014, necessario per rispondere alle nuove sfide legate all’avanzamento tecnologico, che hanno visto il proliferare di sistemi di tracciamento molto invasivi. L’ufficio del Garante, in questi anni, ha frequentemente rilevato la inadeguatezza dell’informativa sui cookie, così come inizialmente concepita, perché non consentiva realmente agli utenti di prestare un consenso chiaro, inequivocabile, specifico, libero ed informato. Il rischio è che la persona non sia messa nelle condizioni di capire quali informazioni personali saranno raccolte e trattate.

Al centro, quindi, c’è sempre la protezione dei dati delle persone.

Who: i soggetti chiamati a fare.

I soggetti tenuti a questo adeguamento – qualora i loro siti web non siano già a posto – sono i titolari di qualsiasi dominio web; e, si badi, non solo le aziende e i professionisti sono obbligati, ma chiunque possieda un sito; anche una persona fisica e/o un’associazione che gestisce un blog, quindi, è tenuta a questo aggiornamento.

When: la scadenza

Le nuove linee guida, emanate a giugno, hanno dato tempo esattamente sino al 9 gennaio 2022 per l’adeguamento del banner e dell’informativa.

What/How: prima parte

Entrambi questi documenti, pur rispondendo ad esigenze diverse, collaborano per facilitare l’utente nel momento dell’espressione del consenso. Con il banner si dovrà dare specifica indicazione di tutti i cookie utilizzati: quelli tecnici, che servono per il funzionamento del sito stesso e, previo consenso, anche quelli di profilazione, se applicati. L’informativa estesa, invece, sarà di completamento alle istruzioni sintetizzate e semplificate nel banner.

Nelle prossime settimane, approfondirò meglio i contenuti dei documenti, al fine di fornirti una guida che ti consenta di mettere mano al tuo sito web. In ogni caso, puoi già da ora consultare le risorse gratuite del Garante Privacy.

Articolo pubblicato nella rubrica digitaLegal del Bresciaoggi